,

Avere più Follower su Instagram – ci servono davvero?

PERCHÈ SIAMO OSSESSIONATI DAL NUMERO DI FOLLOWER?

“Ciao! Vuoi Follower VERI e ITALIANI?!?”

Alzi la mano chi non ha ricevuto almeno una volta un messaggio del genere! 

Ormai potete trovare con estrema facilità servizi che vi promettono risultati stellari e senza fatica: +1000 follower senza sforzo, dal giorno alla notte. Troppo bello per essere vero… ed infatti non lo è!

Sono BOT o gruppi di scambio like che non portano nessun valore concreto alla tua pagina.

Quello che conta sono le PERSONE, NON VUOTI NUMERI!

Mi sono chiesta… ma poi, ci servono davvero più follower?
Ho fatto un sondaggio sul mio profilo Instagram ed è venuto fuori che:
– quando guardiamo il profilo degli altri non facciamo quasi mai caso al numero di follower, ma ci concentriamo sul valore dei suoi contenuti;
– quando guardiamo con occhio critico il nostro profilo ci concetriamo quasi esclusivamente sul numero di follower…

Dati alla mano, ho fatto una riflessione: credo che la metrica dei follower sia comunque importante da monitorare, ma non come numeri asettici.

Pensiamola ad un indicatore di qualità dei contenuti che proponiamo: se aumenta probabilmente stiamo lavorando bene, il target ne è contento e magari parla di noi, ci menziona ecc… il passaparola virtuale fa aumentare il numero di follower.

In caso contrario dovremmo cercare di aggiustare il tiro, fare dei cambiamenti, fare in modo che le persone a cui ci rivolgiamo trovino un vantaggio in quello che scriviamo e postiamo.

La chiave di svolta è questa: sono PERSONE, non FOLLOWER, non NUMERI!

E soprattutto, smettiamo di misurare il successo di una pagina social dal numero di “seguaci”, non è detto che chi ha i big number converta come pagine più piccole.
 

Pochi follower = poche vendite? NON È DETTO!

Puoi iniziare a vendere i tuoi prodotti o servizi anche se hai meno di 100 follower.

Spesso ci lasciamo intimidire dai grandi numeri, dal successo apparente dei nostri competitor… ma quello che conta, che conta davvero, è la sostanza!

Cosa fare prima:

  • pensare ad un prodotto o servizio davvero utile o innovativo per le persone a cui ci vogliamo rivolgere,
  • deve risolvere un loro reale problema o esigenza,
  • oppure deve farlo sognare (questo accade con i prodotti del lusso, ad esempio).

Cosa fare sui social:

  • strutturare una STRATEGIA,
  • mirare ad un target preciso,
  • creare contenuti utili per il target.

Le prime richieste possono arrivare già nelle prime settimane (sul mio sito trovi dei casi studio).

NON è la quantità di follower a fare la differenza… ma la qualità delle relazioni che riesci ad instaurare.


Liberiamoci da questa ansia da prestazione e concentriamoci quindi sulla community.
 

LE FASI PRECEDENTI ALLA STRATEGIA DI CRESCITA

Le strategie di crescita sono le ultime cose a cui pensare.
Prima di portare traffico sul profilo devi avere un profilo capace di trattenere questo traffico e di trasformarlo in follower!

1. STRATEGIA

  • definisci la tua identità
  • identifica il tuo target
  • struttura un piano editoriale

2. IDENTITA’ GRAFICA

  • Come delineare i propri elementi estetici
  • Come realizzare i post, che stile dare ai contenuti
  • Feed armonico

3. STORIES

  • creare un piano editoriale
  • usarle per legare con la community e per portare traffico ai post
  • imparare a presentare e vendere prodotti e servizi

4. COMMUNITY

  • mostrare la persona che sei e i tuoi valori
  • investire del tempo nel costruire dei legami

5. SCRITTURA e PERSUASIONE

  • scrivere le didascalie dei post
  • usare (con etica) le leve persuasive

6. IMPARARE A LEGGERE I DATI INSIGHT


7. APPROFONDIRE GLI ASPETTI LEGALI PER EVITARE MULTE

8. ALLARGARE L’ECOSISTEMA DIGITALE

  • sfruttare GoogleyBusiness
  • ottimizzare Whatsapp Business

9. STRATEGIE DI CRESCITA

È il momento giusto per pensare ad una strategia di crescita follower? Ti consiglio di pensare con cura alla tua strategia, in questo post trovi consigli ed idee (e azioni che sconsiglio).

Prima di mettere in atto strategie di crescita concentrati sul tuo profilo.
Lo scopo è TRATTENERE LE PERSONE sul tuo profilo… se non c’è niente o comunque i contenuti non sono presentati in modo interessante e coerente i VISITATORI NON SI TRASFORMERANNO IN FOLLOWER!

Prima di iniziare una qualsiasi strategia di crescita, assicurati di aver ottimizzato il tuo profilo Instagram.

BOT E FAKE FOLLOWER: come sgamarli?

Hai il dubbio che qualcuno che conosci, o un influencer, possa aver acquistato follower? Questo post sul mio profilo Instagram ti aiuterà a fare chiarezza.
 

GHOST FOLLOWER

Si tratta di quel profilo che ha iniziato a seguirti anni fa, magari il bar o il negozio di paese che però ha chiuso, il profilo del tuo amico che però ha scordato la password e nel mentre ne ha creato uno nuovo… 

Ecco il Ghost follower è un profilo che esiste ma che non viene più usato, o che comunque non interagisce coi tuoi contenuti da diverso tempo.

Ha senso tenerlo lì a fare numero? No!

BOT E FAKE FOLLOWER: come rimediare?

Come possiamo risanare un profilo che in passato ha usato dei BOT? 

Con tanta pazienza e molto tempo… ma è possibile!
Non demoralizzarti se per un po’ non otterrai dei risultati, i Bot hanno sicuramente penalizzato la visibilità dei tuoi post

Dobbiamo far capire all’algoritmo che i tuoi contenuti sono di qualità e che persone vere apprezzano quello che fai:

  • con costanza,
  • senza scoraggiarsi,
  • rimuovendo poco per volta i profili FAKE.

Vai nella sezione FOLLOWER, visionali uno per uno – quelli che non ti convincono puoi serenamente rimuoverli dai tuoi seguaci.

ATTENZIONE: fai questa operazione senza fretta: elimina al MASSIMO 3 o 4 fake/ghost follower al giorno… non di più!

Rimozioni massicce vengono interpretate da Instagram, COME AZIONI NON GENUINE, fatte da BOT… quindi andrà a penalizzare il profilo

Rimuovere i profili che non interagiscono con te da tempo, è comunque cosa buona e giusta anche se non hai mai utilizzato BOT o scorciatoie…
Sì, non c’è nulla di male ad avere meno follower e a diminuire i numeri per concentrarsi sull’E.R. e sulle relazioni reali!

Vanity metrics, crescita organica e normativa italiana!

Parliamo di strategie e trucchetti che potrebbero penalizzarti o farti rischiare multe salate!

COSA NON FARE!
  • Comprare Follower
  • Entrare in gruppi di scambio LIKE e COMMENTI
  • Bot FOLLOW-UNFOLLOW
Ma la cosa più pericolosa che puoi fare è:
organizzare un GIVEAWAY senza seguire la normativa italiana.

Rischi una multa da svariate migliaia di Euro, perchè la Legge Italiana lo riconosce come “concorso a Premi”… devi fare la comunicazione al MISE, contattare un Notaio per il sorteggio… e diverse altre beghe burocratiche di cui si deve tener conto.
Il Giveaway come lo vediamo spesso sui social, non è proprio regolare in Italia.

STRATEGIE CHE TI CONSIGLIO!

  • Collaborazioni con profili simili – stessa tipologia (in pratica collegh* che vendono lo stesso prodotto/servizio).
  • Collaborazioni con profili complementari (stesso target ma diverso prodotto/servizio – ad esempio negozio articoli infanzia con educatrice/tata/ostetrica…)
  • Post in collaborazione
  • Prodotti, servizi o eventi in collaborazione
  • Challange
  • Sponsorizzate
  • Organizzare Freebie con obiettivo di crescita

Qual è il tuo rapporto con il numero dei follower? Per qualsiasi domanda o dubbio, scrivimi pure su Instagram: @delrosso.giulia

Un saluto, Giulia

Articolo aggiornato il 26/02/2024

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Il tuo carrello
Shop cart Il tuo carrello è vuoto